La cantina di affinamento

testata

Si trova nel centro di Berbenno di Valtellina, completamente interrata si cela dietro a un semplice ingresso.
La temperatura naturalmente costante, grazie all’acqua che scorre nelle fondamenta, senza sprechi di energia, il silenzio piacevole, dovuto a un’isolazione a prova di onde elettromagnetiche, il telefoni qui non prende, i locali accoglienti, custoditi dai personaggi raffigurati nei vari dipinti sparsi,
sono alcune delle caratteristiche di questa casa del vino.

L’acqua Savia

acquasavia

La temperatura della cantina è costante durante tutto l’anno grazie al passaggio di un fiume d’acqua sotterraneo., opportunamente canalizzato nelle fondamenta.
Fresca d’estate e calda d’inverno, come si soleva dire.

L’utilizzo del cotto contribuisce inoltre ad un regolamentazione dell’umidità grazie alla sua capacità assorbente e isolante.

Ne derivano condizioni ideale per l’affinamento del vino in bottiglia che, a seconda della tipologia, varia da 6 mesi fino a 12 anni.

Le materie prime

materieprime
Molta attenzione viene messa nella scelta dei materiali per l’affinamento e l’imbottigliamento.

L’uomo

uomo
La temperatura della cantina è costante durante tutto l’anno grazie al passaggio di un fiume d’acqua sotterraneo.
L’utilizzo del cotto contribuisce inoltre ad un regolamentazione dell’umidità grazie alla sua capacità assorbente e isolante.
Ne derivano condizioni ideale per l’affinamento del vino in bottiglia che, a seconda della tipologia, varia da 6 mesi a 3 anni.

La tecnologia

_tecnologia
L’utilizzo di moderne tecnologie in fase di imbottigliamento consente di migliorare notevolmente la qualità finale del vino, come ad esempio il prerisciacquo delle bottiglie prima del riempimento.

La sintesi

sintesi
L’unione di questi fattori, natura uomo macchina, trova la propria espressione nelle bottiglie di vino Maroggia

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione Scopri di più | Accetta e chiudi